Newsletter: Una buona ed una cattiva

Ho ricevuto questa settimana due newsletter provenienti da aziende dello stesso settore. La comparazione, credo possa essere ottimo spunto di riflessione. Ogni mese ricevo da B.R. una newsletter attuale, personale con contenuto rilevante e sovente anticipativa, si parla di prodotti, di report e di tecnologia e spesso trovo le storie di persone vere che si raccontano e che narrano di come utilizzano servizi e prodotti. Dato che mi sono iscritto apro sistematicamente questa newsletter, perché la leggo? Perché sino ad ora non sono stato mai tradito, mi fido di chi la scrive e trovo sempre qualche cosa di interessante da leggere.

Questa settimana, dicevo, però ne ho ricevuta un'altra da un'azienda che non conoscevo. Nel testo c'era scritto che avevano preso il mio indirizzo mail dalla presentazione di una mia conferenza o da una vecchia business card, difficile da credere... Diamo per assunto che la mia mailbox sia come il mio ufficio, dove passo parecchio tempo e dove vorrei stare tranquillo, per quanto possibile, con il mio lavoro. Questi si presentano inattesi, non invitati  e vogliono vendermi qualche cosa nonostante io non abbia nessuna relazione con la loro azienda e nemmeno abbia mai manifestato il mio interesse verso i loro prodotti. Per molti questo è brand building, per me è "rompere le scatole". B. R. ha costruito con il tempo la mia fidelizzazione, destando il mio interesse mese dopo mese, innestando quella relazione fiduciaria a cui molte aziende aspirano.

Probabilmente la seconda azienda non ha capito che prima di poter vendere qualche cosa bisogna aprire un contatto, stabile un "rapport", farsi ben volere; così non si fa brand building lo si distrugge. Ci sono diverse modalità per entrare in contatto con qualcuno ma c'è un unica cosa che funziona veramente "fare una promessa e mantenerla", una persona che si cancella dalla vostra mailing list è potenzialmente un' informazione negativa che si potrebbe diffondere ben presto nella rete.

Chiedi il permesso (permission marketing) a spedirmi la tua newsletter, promettimi una grande newsletter, dei premi, uno sconto se la sottoscrivo; questo è chiaro ed onesto.


Per richiedere la riproduzione dei testi, scrivete a info@caimistudio.com -
La riproduzione totale o parziale dei testi di PillolediMarketingWeb è ammessa previa citazione della fonte. Copyright© 2005 - 2017 CaimStudio